IL CIELO DEL MESE

GENNAIO 2018

Il mese più freddo dell’anno (secondo le statistiche meteorologiche) ci offre anche il cielo più bello da godere in prima serata, quando la costellazione di ORIONE, il cacciatore celeste (oppure il gigante), culmina a sud verso le ore 21:00.

E’ immediatamente riconoscibile dal rettangolo di stelle luminose con la famosa cintura in mezzo (tre stelle allineate). In basso a sinistra la stella più brillante del cielo SIRIO, nel Cane Maggiore, e più in alto PROCIONE del Cane Minore. A destra il Toro con il suo occhio rosso ALDEBARAN, una stella supergigante rossa. Ancora più a ovest il gruppetto delle PLEIADI, le sette sorelle. Verso est molto alta la costellazione dei Gemelli con CASTORE E POLLUCE.
Alla sera non si vedono pianeti. GIOVE E MARTE sono vicini, visibili al mattino dalle ore 3 fino all’alba. VENERE E SATURNO sono vicinissimi al Sole, per cui in questo mese sono invisibili.

 

FASI LUNARI

LUNA PIENA 2 e 31
ULTIMO QUARTO 8
LUNA NUOVA 17
PRIMO QUARTO 24

 

Come si vede, in questo mese ci sono due pleniluni e, quando succede, la seconda Luna Piena viene chiamata LUNA BLU (Blue Moon). Non si conosce l’origine del nome, ma di certo il colore non c’entra per nulla.
Forse è più importante sapere che il 31 la Luna sarà al perigeo (punto più vicino alla Terra) quindi sarà ancora SUPERLUNA, e in più sarà in eclisse (non visibile dall’Italia), per cui apparirà ROSSA.

La Stazione Spaziale Internazionale in queste settimane passa al mattino prima dell’alba. I passaggi serali riprenderanno a partire dal 24 gennaio.

 

In queste sere è tornata a farsi vedere la Stazione Spaziale Internazionale. Per seguire i passaggi da Sacile:
http://www.heavens-above.com/PassSummary.aspx…

 

APERTURA SEDE: in gennaio la sede ASA (Via Peruch 35A) sarà aperta MERCOLEDÌ 10 E MERCOLEDÌ 24 DALLE ORE 21 ALLE 23.