IL CIELO DEL MESE

Il mese di novembre segna una svolta per gli osservatori del cielo, perchè coincide con il ritorno dell'ora solare per cui si può osservare la volta stellata in prima serata, cominciando addirittura alle ore 17:30.
La mappa allegata si riferisce alle ore 21:00 di metà mese, quando ormai si vede il Grande Triangolo Estivo che declina a ovest.
Molto alta verso lo zenit si riconosce la W di CASSIOPEA, la vanitosa regina d'Etiopia, madre della bella ANDROMEDA che fu salvata da PERSEO con l'aiuto del cavallo alato PEGASO.
Verso est è appena fuori dall'orizzonte la bella costellazione di ORIONE, il cacciatore celeste, riconoscibile dalle due stelle di prima grandezza BETELGEUSE e RIGEL fra le quali c'è la famosa cintura di tre stelle allineate. Nella direzione della cintura la stella ALDEBARAN, l'occhio rosso del Toro, e poco sopra il gruppetto delle PLEIADI, le sette sorelle.
Sopra Orione il pentagono di AURIGA con la brillante stella CAPRETTA.
A quest'ora non si vedono pianeti a occhio nudo (Marte e Saturno sono già tramontati), ma verso mezzanotte sorge GIOVE: all'una lo si vede già luminosissimo a est.

ASA HA LA SUA SEDE!

23/11/2014

Ha avuto inizio ieri, con il primo sopralluogo da parte di alcuni soci, l'avventura di ASA nella nuova sede assegnata dal Comune di Sacile che si trova in Strada Vistorta n°44.

L'edificio ha oltre un secolo di vita e negli ultimi decenni ha ospitato la Scuola Elementare "Giuseppe Garibaldi" detta anche "scuola di Trieste".

Nella visita di ieri si è provveduto ad una prima pulizia dell'aula assegnata e all'inizio di alcuni lavori di tinteggiatura.

I lavori proseguiranno delle prossime settimane in modo da poter nel breve tempo inaugurare e aprire a tutti gli amici che vorranno imparare a vedere con noi le meraviglie della volta celeste.


In questo ultimo mese dell'anno civile (il Decimo per gli antichi romani da DECEM = DIECI), andiamo incontro al dì più corto /notte più lunga nel SOLSTIZIO D'INVERNO (quest'anno cade a mezzanotte del 21), naturalmente per noi che siamo nell'emisfero Nord.

Ricordiamo che il proverbio SANTA LUCIA (13 dicembre) IL GIORNO PIU' CORTO CHE CI SIA non è più valido da quando, nel 1582, è andato in vigore il calendario Gregoriano (da Papa Gregorio XIII) che correggeva il precedente Calendario Giuliano (da Giulio Cesare).

Il 13 dicembre rimane comunque una data importante per gli astrofili perchè in questa notte si verifica il massimo dello sciame delle meteore GEMINIDI che di solito è più ricco di quello delle PERSEIDI di agosto.

Stavolta abbiamo allegato una mappa del cielo con le figure delle costellazioni per rendere l'osservazione più accattivante.

Il cielo di metà mese alle ore 21 è dominato dal grande quadrato di PEGASO, il cavallo con le ali, a sud est c'è il TORO con Aldebaran, il cacciatore celeste ORIONE con Rigel e Betelgeuse seguito dalla stella più luminosa del cielo SIRIO. Sopra Orione splende la Capretta dell'Auriga e poi Castore e Polluce dei GEMELLI.

Si può vedere la successione dei segni zodiacali da ovest verso est: Acquario, Pesci, Ariete, Toro, Gemelli...

In dicembre non si vedono Pianeti importanti di sera: solo a tarda notte sorge GIOVE, che vedremo più comodamente in gennaio/febbraio.

Invece dal 7 in poi rivedremo i passaggi della Stazione Spaziale Internazionale, che ora seguiremo con particolare attenzione perchè sappiamo che lassù c'è anche la nostra Samantha Cristoforetti, prima donna italiana ad andare nella ISS.